Fjallraven Kanken Classic

Compra Fjallraven Kanken Classic - Risparmia fino al 60% di sconto. Acquista l'ultima collezione.

In particolar modo, il look total white, viene “sporcato” e marchiato sia dal colletto fjallraven kanken classic che dalla rifinitura delle maniche; il colletto, a differenza della home, è a girocollo rosso e giallo cosi come rosse e gialle sono i risvolti delle maniche. In tutti e due gli inserti, il colore rosso predomina rispetto al giallo, Il retro è totalmente bianco, con l’inserimento dello sponsor Ulker in rosso, nella parte alta della maglietta, Immancabile infine, all’interno del colletto, la patch rossa e gialla con la frase rappresentativa del club “Ilklerin Ve Enlerin Takimi”, Il kit si completa con i pantaloncini, bianchi ma tagliati verticalmente da una riga rossa, e i calzettoni, bianchi anch’essi e con risvolto rosso..

Al ritorno sui campi con il suo club, il Barça, Neymar Jr, ci fa vedere in che modo riesce a sfruttare sul campo la nuova colorazione di Nike Hypervenom, Il video “Mirrors” ci mostra come, uno degli attaccanti più letali al mondo, dia un interpretazione creativa delle sue abilità, sempre con ai piedi le scarpe fjallraven kanken classic Hypervenom Phantom, Le Hypervenom Phantom sono state svelate proprio da Neymar nel Giugno 2013 Rio, in occasione della Confederations Cup che si disputava proprio in Brasile..

Progettate per dare un vantaggio significativo ai giocatori d’attacco, le Nike Hypervenom sono dotate di innovazioni proprio per guadagnare quello spazio in più in area, determinante per segnare goal determinanti, Il Nike Skin dona un aderenza al piede incredibile, e rende il tocco di palla ed il controllo molto più “naturali”, La tecnologia ormai nota, l’ACC (All conditions Control), garantisce un controllo di palla ottimale anche in condizioni di bagnato, Il fjallraven kanken classic design del piatto suola è improntato per donare rapidità di risposta e ottima flessibilità..

Le Nike Magista Obra hanno letteralmente “scombinato” il modo di vedere e intendere una scarpa da calcio. Dietro l’uscita e la presentazione da parte di Nike di un prodotto così rivoluzionario ci sono stati studi, prototipi, test e un lavoro durato oltre due anni. Vi mostriamo la serie di prototipi o, se vi piace di più “concept boots”, che hanno permesso poi di arrivare al risultato finale, Nike Magista Obra. Nike Magista Concept – 1 Questo concept non prevedeva il “calzino”. Molto vicino alle CTR360 Maestri, si nota con facilità la tomaia tipica di Magista e la suola invece ancora ancorata a CTR. Molto interessante il tallone ed assolutamente affascinante il colore nero, tipico dei prototipi.

Nike Magista Concept – 2 Questo concept inserisce finalmente il dinamic fit collar, La costruzione è ancora un po’ “grezza”, ma l’idea di Magista Obra prende forma in maniera decisa, Potete notare con estrema facilità come le costruzioni di tomaia e linguetta siano molto nettamente separate, come se il calzino fosse inserito separatamente, al contrario delle Magista finale interamente omogenee, fjallraven kanken classic Il tallone è ancora molto lontano dalla versione commercializzata, interessante il colore verde smeraldo, Nike dovrebbe pensare di adottarlo nei suoi pack..

Nike Magista Concept – 3 Ci avviciniamo a Magista; infatti il concept in questione, oltre che bellissimo nei colori, adotta un tallone ed una suola pressochè identiche alla soluzione finale. Ci è caduto l’occhio sul “calza scarpino” collegato al Flyknit per facilitare l’inserimento dello scarpino stesso. Nike Magista Concept – 4 Lo dobbiamo dire, questo prototipo ci ha fatto letteralmente fatto cadere dalla sedia. La bellezza dello scarpino è incredibile e siamo sicuri che vedremo qualcosa di molto simile anche in commercio. Ancora non erano le Magista Obra complete e finali, ma i dettagli da limare erano pochi.

Nike Magista Concept – 5 L’abbiamo lasciata per ultima, proprio perchè questa versione concettuale, è stata la più vicina alla Magista Obra vista sul mercato, I più attenti noteranno come colori e sfumature siano poi quelle che si vedono sul prodotto finale, ma soprattutto noteranno la scritta fjallraven kanken classic “Maestri” sul dinamic fit collar, che poi non si trova sullo scarpino commercializzato da Nike, In fase finale la tomaia è stata unificata nella forma e nei colori, rispetto alla costruzione che vediamo qui in foto..

Adidas ci permette di fare un balzo nel passato, ripercorrendo tutta la storia di Predator e dei suoi modelli più storici, La cosa davvero eccezionale è che i modelli che hanno fatto la storia ai piedi dei più grandi campioni del passato saranno riadattati al calcio fjallraven kanken classic di oggi, quindi solo apparentemente sembreranno gli stessi, in realtà sono diversi sia nel piatto suola che nella costruzione della tomaia, Iniziamo il percorso con le scarpe  Predator Instinct 1994, rifacimento proprio delle adidas Predator 1994..



Messaggi Recenti