Adidas 2018 Uomo

Compra Adidas 2018 Uomo - Risparmia fino al 60% di sconto. Acquista l'ultima collezione.

Questi due campioni non sono stati i primi a preferire la scarpa tutta nera a scapito delle vistose colorazioni che offrono ora i maggiori brand, infatti prima di loro Carlitos Tevez e Rodrigo Palacio non erano riusciti a resistere al fascino del colore nero, Che sia uno “sfizio” estetico oppure, come spesso accade, nel momento in cui il contratto che lega adidas 2018 uomo i professionisti ai brand viene meno, con lo scarpino Total Black si vuole dare il segnale di essere sul mercato e, soprattutto, fare un piccolo sgarbo al brand che si sta abbandonando?.

Attorno ad  Aaron Ramsey si sta alzando un vero e proprio adidas 2018 uomo polverone: e questa volta non si tratta del suo “particolare” legame tra gol fatti e personaggi famosi dello spettacolo, Durante i suoi ultimi allenamenti con l’Arsenal è stato visto con indosso degli scarpini “whiteout” quantomeno particolari, Gli ingredienti che hanno gettato un alone di mistero sulla vicenda sono molteplici: sappiamo che il centrocampista dei Gunners ha recentemente rescisso il suo contratto con adidas e che il genio Denis Dekovic sta approdando alla casa tedesca direttamente da Nike, a cui ha regalato l’idea delle scarpe Obra e Superfly..

Sappiamo anche che Ramsey, nel match di sabato scorso contro l’Hull, ha indossato un paio di Tiempo Legend Blackout, questo potrebbe lasciare intendere che ci sia, o che ci possa essere in futuro, un avvicinamento con Nike, Ciò aprirebbe una porta interessante: che Ramsey stia adidas 2018 uomo testando le nuove Hypervenom Phantom? In effetti la tomaia le ricorda molto, sebbene manchi l’inimitabile “swoosh”, Ovviamente restano alla finestra alcune ipotesi, meno probabili, ma comunque da tenere sott’occhio: Umbro su tutti potrebbe aver avuto l’idea di piombare sul talento dell’Arsenal, Ma anche Warrior potrebbe essere una scelta da non sottovalutare, considerato anche che in Premier League ha già fatto entrare “in famiglia” diversi campioni del calibro di Kompany e Fellaini..

Era nell’aria ormai da tempo, Paul Pogba ha firmato un accordo con la Juventus fino al 2019. A livello prettamente concreto, questo non dovrebbe modificare le mire dei più importanti club di tutta Europa, ma sostanzialmente è sicuramente un modo per blindare un patrimonio su cui la Juventus ha investito in un momento sicuramente delicato, strappandolo ad un Top Club come il Manchester United. Sorvoliamo sulle cifre, che non sono quello che a noi interessa, di certo verrà inserita una clausola rescissoria importante, come a dire “Se lo volete, lo pagate così” che si aggirerà sui 70 milioni di Euro. Mica male… Ma tutto questo come potrebbe interessare noi appassionati? Bè la situazione di Pogba è quantomeno intricata riguardo agli scarpini, ma tutti noi ricordiamo le sue parole al Mondiale, quando chiarì che avrebbe pensato ad uno sponsor soltanto in una fase tranquilla della sua carriera, con le cose “importanti” definite.

Da quando è arrivato in Italia Paul ha indossato: Predator LZ, CTR360 Maestri 3, nitrocharge 1.0, Magista Obra, Magista Opus e Predator Instinct, Una discreta carrellata di prodotti ai quali si aggiungono le adidas Predator Accelerator “Storiche” del 1998, Sappiamo che dalla prossima stagione la Juventus vestirà le tre strisce e che la sua nazionale, della quale ormai è idolo indiscusso, è Nike per molti anni, Questo rinnovo ci fa sicuramente pensare ad un passo verso la casa tedesca, visto l’investimento importante fatto per accaparrarsi la prima squadra di Torino; di contro, dopo un inizio di stagione sempre in Predator, Pogba ha utilizzato una versione ID delle Nike Magista Obra adidas 2018 uomo sia in coppa che in campionato, sottolineando ancora una volta il suo debole per gli scarpini bianchi (tutti ricorderete le CTR360 Maestri 3 Reflective utilizzate al Mondiale)..

Aspettiamo fiduciosi la decisione del talento francese, non escludiamo una sua cessione nè qualunque altra scelta legata ad un futuro sponsor, ma per noi attualmente Paul Pogba è dentro il suo “io” legato a Nike, ricordiamoci che proprio con gli scarpini dell’azienda statunitense ha ottenuto le migliori performance in campo e realizzato goal bellissimi.

È iniziata al di sopra delle aspettative la prima stagione dell’ Eibar nella Primera Division spagnola, Nel 75° anniversario dalla fondazione del club, i baschi sono riusciti a raggiungere i vertici della Liga e in questa stagione 2014-2015 stanno ben figurando sui campi più importanti di Spagna con i nuovi completi firmati  Hummel, La prima maglia vede la classica composizione a strisce verticali rossoblù (in questa versione sono sette), accompagnate da maniche adidas 2018 uomo completamente rosse e decorate da bordo manica blu, Il colletto circolare è blu con inserti rossi davanti e dietro, mentre in fondo alle maniche c’è una bordatura blu..

Il retro della divisa è monocolore e ospita le personalizzazioni in bianco, realizzate con un font semplice decorato dalle frecce tipiche dello sponsor tecnico, Le stesse caratterizzano entrambi i fianchi della maglia, in abbinamento al bianco degli sponsor Hierros Servando e Gipuzkoa, Ad arricchire la maglia c’è la serigrafia del logo societario nella parte frontale in basso a destra. I pantaloncini sono completamente blu con dettagli in bianco sui quali proseguono le frecce dello sponsor adidas 2018 uomo tecnico dando un senso di continuità al kit, I calzettoni, sempre in blu, presentano ai lati una riga rossa con le immancabili frecce e il nome della squadra scritto sul retro in verticale..



Messaggi Recenti